Home TERRITORIOItinerari Il Castello della Magione

Il Castello della Magione

Da Sabrina Fattorini
Il Castello della Magione


Il Castello della Magione di Poggibonsi si trova sulla riva del torrente Staggia, a circa tre chilometri dal centro della città. Un complesso di edifici, comprendente una chiesa e da uno “spedale” per i pellegrini in transito sulla via Francigena, con una storia antica.

Si ha traccia della Magione fin dal 5 settembre 1140, in un atto con il quale gli eredi del fondatore Gottifredo di Arnolfo e Arnolfino di Cristofano la donarono a Rodolfo, abate dell’Abbazia di San Michele a Poggio Marturi. I monaci affidarono in seguito tutto il complesso ai Cavalieri del Tempio.

Così il Castello della Magione divenne una delle magioni templi sulla via Francigena fino alla soppressione dell’Ordine dei Templari nel 1312, quando passò in mano agli Ospedalieri.

Successivamente il complesso perse di importanza e ridotto a semplice podere, passò da proprietari diversi. Nella seconda metà del Settecento, il principe Lorenzo Corsini, allora proprietario, fece restaurare l’interno della chiesa.

A causa delle frequenti esondazioni del torrente Staggia, il Castello della Magione subì ingenti danni. Così nel 1822 la chiesa fu sconsacrata e nel 1866, il complesso venduto dai Corsini, che ne mantennero però l’usufrutto.

Alcuni restauri della chiesa furono effettuati tra il 1942 e il 1969. Ma solo dopo il 1979, si è pensato ad un restauro dell’intero complesso, dopo l’acquisto da parte del conte Marcello Alberto Cristofani della Magione. L’intera area divenne Sede Magistrale alla Milizia del Tempio, un ordine laicale di tradizione cattolica e di impostazione monastico-militare, riconosciuto canonicamente come associazione privata di fedeli di diritto diocesano.

Il complesso della Magione

Il castello ancora mostra la sua origine romanica, nonostante interventi nei secoli successivi. Il complesso si snoda attorno ad un cortile che riporta ancora sul selciato, una croce cavalleresca che indica il sepolcro dei monaci soldati. I sotterranei dell’intera struttura sono ancora inesplorati e chissà quali misteri nascondono! Nel cortile interno si affacciano le sale dell’antico pellegrinaio e i locali del convento dei Cavalieri-Monaci.

La chiesa di San Giovanni in Jerusalem, in puro stile romanico è ad una sola navata e termina con una piccola abside. Le volte sono chiaramente di influsso cistercense. Nel 1982 è stata benedetta dall’Arcivescovo di Siena, Monsignor Mario Jsmaele Castellano. Il 19 Settembre 1987 dal Vescovo Ausiliare Monsignor Fernando Charrier, l’ha consacrata nuovamente.

Uno studio del Dipartimento di Storia dell’Arte dell’Università di Buffalo (Stato di New York), ha identificato il complesso della Magione come: “il più completo complesso ospedaliero medievale dell’Europa occidentale”. Dal 24 Aprile 2012, nell’ambito del progetto “Meraviglia italiana”, il castello della Magione è inserito nella lista delle Mille Meraviglie italiane.

Nei giorni festivi e quando si celebrano i riti religiosi, alla Magione si possono ancora ammirare le milizie del Tempio, con i loro mantelli bianchi con la croce vermiglia. Praticamente, si può vivere un viaggio a ritroso nel tempo.

Foto di Graziano Signorini

Lascia un commento

Potrebbe piacerti anche

Questo sito web utilizza i coockie per fornire all'utente una maggiore facilità di navigazione. Speriamo che questo possa darti la migliore esperienza possiile. Se vuoi puoi disattivare i cookie o leggere in maniera approfondita come trattiamo i tuoi dati. Clicca "accetto" per procedere o "leggi di più" per leggere la nostra normativa sulla privacy Accetto Leggi di più