Home TERRITORIOArte e Cultura Le contrade di Siena

Le contrade di Siena

Da Sabrina Fattorini
Le contrade di Siena

Le contrade di Siena sono conosciute in tutto il mondo, grazie al Palio. Infatti, il 2 luglio e il 16 agosto, Piazza del Campo si anima con una corsa di cavalli montati a pelo, tra 10 delle 17 contrade cittadine.

L’origine delle contrade

Delle 17 contrade odierne abbiamo testimonianze fino dalla metà del XV secolo. Ma già dal XI secolo sappiamo che il popolo aveva preso l’abitudine di radunarsi presso le numerose chiese della città, per trattare argomenti della vita quotidiana. Così presto la città si divise in rioni.

La più antica divisione della città di cui abbiamo testimonianze storiche è quella della divisione in tre parti dette Terzi o Terzieri: Città, San Martino e Camollia. Ognuno dei Terzieri aveva una propria Compagnia Militare per difendere la città in caso di guerra, presidiare le mura e pattugliare la città di notte.

Nel 1300 il popolo di Siena era diviso in più di 40 contrade, ma dopo la peste del 1348, si ridussero a poco più della metà. Con il trascorrere del tempo le contrade persero la funzione militare ed assunsero sempre più il ruolo sociale.

Fu la Governatrice Violante di Baviera nel 1729 ad emanare il ” Bando sui confini” che determinò la struttura delle varie contrade nella città. Naturalmente tutte le contrade sono parte della città all’interno della cinta muraria.

Le contrade di Siena

 

Le contrade sono rappresentate dagli stemmi con gli animali e i colori tradizionali. Il Terzo di città è il nucleo più antico di Siena e comprende: la Nobile Contrada dell’Aquila, la Contrada della Chiocciola, la Contrada Capitana dell’Onda, la contrada della Pantera, la Contrada della Selva, la Contrada della Tartuca.

Il Terzo di Camollia corrisponde alla parte settentrionale della città e ne fanno parte: la Nobile Contrada del Bruco, la Contrada del Drago, l’Imperiale Contrada della Giraffa, la Contrada Sovrana dell’Istrice, la Contrada della Lupa, la Nobile Contrada dell’Oca.

Il Terzo di San Martino, formatosi intorno alla via Francigena, include: la Contrada Priora della Civetta, la Contrada del Leocorno, la Contrada del Nicchio, la Contrada della Torre, la contrada di Valdimontone.

Le contrade di Siena

L’appartenenza

Alla contrada si appartiene per nascita o perché la famiglia è originaria di quella contrada. L’appartenenza è sancita da un battesimo nella contrada, così i bambini senesi vengono battezzati 2 volte, in chiesa e in contrada. I senesi battezzati in contrada sono definiti contradaioli ed hanno il diritto e il dovere di partecipare alla vita della contrada.

Ogni contrada ha il proprio simbolo che la distingue dalle altre, la propria storia e il suo motto. Ognuna ha contrade alleate e contrade nemiche. Ogni contrada ha i propri colori, il proprio stemma e pure il proprio patrono e la propria festa. Ognuna ha una sede ed una fontana battesimale e un proprio oratorio.

Nel Palio di Siena la contrada più vittoriosa è la storica Contrada dell’Oca, regina indiscussa dell’Albo d’Oro con 23 edizioni vinte, quattro in più della seconda classificata, la Contrada della Selva (con 19), e cinque in più rispetto alla terza classificata, la Contrada della Giraffa.

Le contrade di Siena

I colori delle contrade di Siena

  • CONTRADA DELL’AQUILA, è indicata con il colore giallo oro con liste nere e turchine e simboleggia la combattività.
  • DEL NICCHIO, è indicata con l’azzurro con liste rosse e gialle e simboleggia la riservatezza.
  • DEL BRUCO, è indicata col giallo e verde con liste turchine e simboleggia l’industriosità.
  • DELL’OCA, indicata Bianco e verde con liste rosse e simboleggia l’avvedutezza.
  • DELLA CHIOCCIOLA, ha i colori rosso e giallo con liste turchine e vuole simboleggiare la prudenza.
  • CONTRADA CAPITANA DELL’ONDA, con i colori bianco e celeste in parti uguali, simboleggiando la letizia.
  • PRIORA DELLA CIVETTA, indicata dal colore nero e rosso con liste bianche e simboleggia l’astuzia.
  • DELLA PANTERA, indicata con i colori rosso e celeste con liste bianche e simboleggia l’audacia.
  • DEL DRAGO, che è indicata dai colori rosa antico e verde con liste gialle e simboleggia l’ardore.
  • CONTRADA DELLA SELVA, indicata dai colori verde e arancio con liste bianche e vuole simboleggiare la potenza.
  • IMPERIALE CONTRADA DELLA GIRAFFA, indicata dai colori rosso e bianco in parti uguali, è una contrada che simboleggia l’eleganza.
  • CONTRADA DELLA TARTUCA, indicata dai colori giallo e azzurro in parti uguali e simboleggia la saldezza.
  • SOVRANA DELL’ISTRICE, indicata dai colori bianco con arabeschi rossi, neri e blu in parti uguali. Simboleggia l’acutezza.
  • DELLA TORRE, indicata da un bel rosso cremisi con liste bianche e blu e simboleggia la forza. Al centro sembra un sole raggiante.
  • CONTRADA DEL LEOCORNO, indicata dai colori bianco e arancio con liste azzurre. Simboleggia la scienza.
  • DI VALDIMONTONE, che viene indicata con i colori giallo e rosso listati di bianco simboleggiando la perseveranza.
  • CONTRADA DELLA LUPA, indicata dai colori bianco e nero con liste arancio. Vuole simboleggiare la fedeltà.
Le contrade di Siena

Lascia un commento

Potrebbe piacerti anche

Questo sito web utilizza i coockie per fornire all'utente una maggiore facilità di navigazione. Speriamo che questo possa darti la migliore esperienza possiile. Se vuoi puoi disattivare i cookie o leggere in maniera approfondita come trattiamo i tuoi dati. Clicca "accetto" per procedere o "leggi di più" per leggere la nostra normativa sulla privacy Accetto Leggi di più